Sfida il pensiero convenzionale attraverso la collaborazione

1. Quali sono gli elementi che ritiene essenziali per una proficua pratica collaborativa tra le organizzazioni e i vari settori?

È essenziale raccogliere conoscenze ed esperienze (da politici, governi, utenti e cittadini) sulla base di un obiettivo comune e creare soluzioni su misura. A tale scopo, è necessario garantire una cultura della fiducia in modo da poter sovvertire il modo di pensare convenzionale tra organizzazioni, professionisti e cittadini. Occorre inoltre dedicare tempo allo sviluppo di un gruppo di attori che operino in sinergia per garantirne l’attuazione a lungo termine.

2. Quali sono le caratteristiche che cerca nelle proposte per questa categoria?

Sto cercando progetti e approcci che coinvolgano un’ampia varietà di stakeholder, che adottino approcci creativi per sfruttare la conoscenza collettiva e che abbiano un impatto duraturo sulle organizzazioni.

3. Qual è, secondo Lei, il valore aggiunto delle pratiche collaborative?

Le pratiche collaborative, se ben attuate, possono trasformare lo sviluppo e la sperimentazione di politiche sociali attraverso un approccio più inclusivo. Esse consentono di combinare conoscenze ed energie per migliorare l’impatto e la qualità dei servizi pubblici.

 

Marie-Automne Thepot
Responsabile del Settore Innovazione per la Città di Parigi